Manutenzione delle aree verdi: ecco tutte le novità

Via libera alla riqualificazione dei parchi cittadini

aree verdi
Share

LIVORNO – Proseguono i lavori di manutenzione ordinaria avviati a fine dicembre nelle scuole Cattaneo, Pirandello, Aquilone, Natali e Piccole Onde-Giosuè Carducci e che, nel giro di qualche settimana, consentiranno ai bambini e al personale scolastico di usufruire finalmente di spazi esterni riqualificati e adeguatamente attrezzati. I 50 mila euro stanziati per questi interventi di manutenzione ordinaria vanno così ad aggiungersi ai 95 mila previsti per la manutenzione straordinaria, per un totale complessivo di 145 mila euro destinati dall’Amministrazione alla messa in sicurezza delle scuole.

Via libera anche alla riqualificazione dei parchi cittadini, nel segno del divertimento in sicurezza dei più piccoli con tanti giochi pensati apposta per loro. Dopo quelli già avviati al Parco Centro Città “Cesare Gattai” e alla Terrazza Mascagni, nei pressi dell’Acquario Comunale, per un importo di 150 mila euro, i nuovi interventi in programma rappresentano il secondo lotto dei lavori di restyling dei parchi urbani. Gli interventi prevedono nuove attrezzature gioco, ma anche sistemazione a verde di alcune aree per un importo di 300 mila euro.

“Il progetto punta a potenziare e migliorare le aree verdi del territorio, aumentandone e stimolandone la fruibilità soprattutto da parte delle famiglie e dei bambini, nell’ottica di un più ampio progetto di riqualificazione dei parchi cittadini e del lungomare – così l’assessore Aurigi – Mi preme sottolineare che non si tratta di interventi decisi dalla sola Amministrazione ma che sono, invece, il frutto di un percorso di ascolto portato avanti attraverso incontri dedicati con i cittadini, nel corso dei quali siamo riusciti a raccogliere le loro esigenze e i suggerimenti”.

Il progetto, come ricordato, prevede l’installazione di aree gioco in undici parchi cittadini:

Per quelli della Rotonda d’Ardenza e dell’area del Parco Lenci, l’area verde di fronte all’Hotel Universal, è previsto l’inserimento di giochi per bambini combinati con relativa pavimentazione anticaduta. In particolare, per il parco a verde della Rotonda di Ardenza è previsto un gioco in legno a colorazione naturale con pavimentazione anticaduta pensata di colore verde, così da ridurre l’impatto visivo.

Per il parco Lenci l’intervento prevede l’inserimento di due grandi giochi, uno combinato e uno a teleferica, sempre in color naturale. La teleferica, per la gioia dei più piccoli (di età non inferiore ai 4 anni), consentirà loro di spostarsi su una seduta agganciata ad una carrucola lungo un cavo di acciaio di circa 20/30 metri, ad un altezza di circa un metro da terra, con pavimentazione anticaduta sottostante.

Per tutti gli altri parchi è prevista una combinazione di gioco con vari colori composta da torre con un piano, tetto, scala con corrimano, scivolo e pertica dei pompieri; altalena doppia con catene in acciaio zincato – con un sedile a tavoletta e uno a gabbia-, un gioco a molla a forma di animaletto e un gioco a bilico con due sedute. Tutti i giochi saranno messi in opera su pavimentazione antitrauma di spessore diversificato in base all’eventuale caduta.

“Crediamo che la crescita di una città si misuri anche dal numero delle aree gioco e degli spazi verdi attrezzati che si aprono e che rendono sempre più belli e fruibili i quartieri e dei quali tutti devono avere cura. A questo proposito – conclude Aurigi – in totale controtendenza con il passato, abbiamo optato per installare i giochi non solo nei parchi recintati, ma anche nelle aree aperte, che se da una parte significa esporci maggiormente al rischio di danni, dall’altra vuol dire dare fiducia ai cittadini e al senso di rispetto e responsabilità verso i beni comuni che, auspico, sapranno dimostrare. Vogliamo che il territorio possa essere vissuto e amato il più possibile, soprattutto dalle più giovani generazioni”.

 

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*