Maltempo. A Livorno scuole aperte. L’allerta arancio riguarda la provincia

Per la nostra città il codice è giallo: stato di vigilanza

meteo

LIVORNO – Domani giovedì 24 ottobre le scuole di ogni ordine e grado della città di Livorno resteranno aperte. Lo ha deciso il sindaco Luca Salvetti, sentita la Protezione Civile Comunale, in relazione all’avviso di criticità con codice giallo (stato di vigilanza) emesso dalla Protezione Civile regionale appunto per domani dalle ore 10 del mattino fino a mezzanotte.

L’allerta arancio riguarda infatti, secondo l’avviso della Protezione Civile regionale, la provincia e l’Arcipelago, compresa l’isola di Gorgona (i cui abitanti sono allertati dalla protezione civile comunale).

Su Livorno città è previsto comunque tempo perturbato con possibilità di temporali localmente di forte intensità, soprattutto dalla seconda metà della mattinata, con rischio idrogeologico/idraulico del reticolo minore (sempre con codice giallo). Per questo motivo sarà inviato ai cittadini l’avviso telefonico attraverso l’Alert System

Su Livorno non sono previste criticità per rischio mareggiate, anche se il mare sarà molto mosso con forti raffiche di scirocco.

Raccomandazioni alla cittadinanza

Il codice giallo contempla la possibilità di eventi circoscritti, anche intensi, di difficile localizzazione e previsione temporale.

In questi casi l’Amministrazione comunale segue attentamente l’evoluzione delle condizioni rapportandosi con i propri servizi tecnici (in particolare la Protezione Civile), la Polizia Municipale e il volontariato, al fine di attivarsi in caso di intensificazione delle criticità.

In caso di forti piogge la Protezione Civile consiglia ai cittadini di alzare il livello della normale prudenza e osservare i seguenti accorgimenti:
• Evitare l’attraversamento di strade inondate e sottopassi qualora appaiano allagati in quanto la profondità e la velocità dell’acqua potrebbero essere maggiori di quanto non appaia.
• La forza della precipitazione potrebbe far uscire dalla loro sede i tappi dei tombini: fare attenzione alla circolazione anche in strade poco allagate.
• Prestare attenzione a percorrere le strade dove l’acqua si è ritirata perché potrebbero esserci pericoli.
• Evitare di transitare o sostare lungo gli argini dei corsi d’acqua, e sopra ponti e passerelle.
• Porre delle barriere per evitare che l’acqua possa allagare locali posti sotto il livello stradale, come cantine e box sotterranei.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*