Livorno. Scatta da domani l’obbligo di indossare le mascherine

Primi giorni di assestamento, poi via alle sanzioni per chi non le porta

Share

Pubblicato ore 10:00

LIVORNO – Scatta da domani, lunedì 20 aprile, l’obbligo nella nostra città di indossare le mascherine, come stabilito dall’ordinanza firmata dal presidente della Regione Toscana Enrico Rossi (la n.26 del 6 aprile 2020).

Da domani quindi tutti i livornesi dovranno indossare i dispositivi sanitari sui mezzi pubblici, sui taxi e mezzi a noleggio con conducente, nei negozi e a fare la spesa, negli uffici e luoghi chiusi, ma anche negli spazi all’aperto frequentati da più persone e dove è obbligatorio il mantenimento della distanza sociale di sicurezza di 1,80 metri.

Per chi teme di non avere mascherine a sufficienza, si ricorda che, sempre da domani, sarà possibile trovarle nelle farmacie e nei negozi della grande distribuzione e ritirarle gratuitamente. Inserite in confezioni da cinque ciascuna, si potranno ritirare fino a un massimo di 30 mascherine al mese.

Il sindaco di Livorno Luca Salvetti, in un video comparso sulla sua pagina Facebook, ha precisato che: “Nei primi due giorni cercheremo di gestire l’obbligatorietà dando indicazioni e ricordando alle persone che le mascherine vanno portate e poi dopo i primi due o tre giorni di assestamento chi non le indosserà verrà sanzionato”.

Salvetti ha poi fatto riferimento alle mascherine consegnate dai volontari e che sono state portate via dalle cassette della posta: “Siamo a disposizione per rifornire chi fosse sguarnito – ha detto – ma segnalo che da lunedì sarà possibile prenderle nelle farmacie e nei centri commerciali”.

Sanzioni

Si precisa che per chi non rispetta l’obbligo sono previste sanzioni amministrative, ai sensi dell’art. 4 DL n. 19 del 25/2/2020. La sanzione amministrativa ammonta a € 400 se viene pagata entro 60 giorni dalla contestazione/notifica del verbale; si riduce però a € 280 se viene pagata entro 5 giorni (che diventano 30 per effetto dell’art 108 DL 18/2020) dalla contestazione/notifica del verbale. Se la violazione è commessa su un veicolo (bus, taxi) la sanzione è aumentata di 1/3, quindi: € 533,33 entro 60 giorni dalla contestazione/notifica del verbale; € 373,34 entro 5 giorni (che diventano 30 per effetto dell’art 108 DL 18/20202) dalla contestazione/notifica del verbale.

© Vietata la riproduzione

1 Comment

  1. per furto di costretto a comprarle, 12 euro due mascherine in farmacia la scorsa settimana…quindi l’emergenza scatta solo ora. grazie veramente!!!!!

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*