La Pielle non espugna il parquet di Castelfiorentino

La squadra di Andrea Da Prato ha difeso solo a sprazzi

Share

Non è bastato alla Pielle Livorno tirare con il 42% da 2 (16/38), il 56% da 3 (9/16), l’83% ai tiri liberi (20/24) e la medesima valutazione generale (83) per espugnare il parquet di Castelfiorentino: alla resa dei conti, infatti, è stata l’Abc di coach Betti ed esultare, con 5 uomini in doppia cifra e un finale gestito in maniera efficace grazie soprattutto alla cura dei dettagli che, specie in un match equilibrato per l’intero arco dei 40 minuti, possono fare tutta la differenza del mondo.

Cosa deve rimproverarsi la Pielle? Beh, a questo giro davvero poco o niente. Se non il fatto di non aver dato la zampata decisiva quando ne ha avuto l’occasione e di aver difeso, forte e con spirito piellino, solo a sprazzi. Un aspetto, quest’ultimo, sul quale coach Andrea Da Prato e il suo vice David Fini sono ben consapevoli di dover lavorare, al pari di tutta la squadra che, lo ricordiamo, è nuova per 6/10 rispetto alla passata stagione. Tutti
d’accordo, le scuse, i se e i ma non devono esistere, ma è pur vero che la bacchetta magica, di quelle ad uno istantaneo, non ce l’ha nessuno.

Domenica al Pala Macchia arriva la Sibe Prato, squadra mai doma, ma che se la dovrà vedere contro la Pielle e la Curva Sud. È giunto il momento di riscaldare il palazzo.

Solettificio Manetti Castelfiorentino – Pielle Livorno: 84-79.
Pielle: Schiano 4, Creati 4, Burgalassi 9, Magni 19, Baroncelli 11, Bonaccorsi 2, Stolfi 10, Fantoni 3, Dell’Agnello 17. All. Da Prato, Fini.
Parziali: 27-23 (27-23), 44-46 (17-23), 63-63 (19-17), 84-79 (21-16).

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*