Kemp, l’ultimo saluto. Nogarin: “Grazie all’artista e all’uomo”

Si studiano iniziative per ricordarlo

kemp ultimo saluto
Il sindaco Nogarin durante la camera ardente
Share

LIVORNO – L’ultimo abbraccio al coreografo e ballerino Lindsay Kemp, anima gentile, sguardo sognante, è stato carico di emozione. Tante le persone non solo livornesi che hanno voluto salutare per l’ultima volta l’artista scomparso nella notte tra venerdì e sabato scorso, a 80 anni, e che aveva scelto la nostra città, Livorno, come residenza.

La camera ardente aperta questa mattina alle 11 nel foyer del Teatro Goldoni rimarrà ancora aperta per poco meno di un’ora, fino alle 18. Alla cerimonia erano presenti anche il sindaco Filippo Nogarin, il vicesindaco Stella Sorgente, l’assessore alla cultura Francesco Belais e Marco Leone direttore generale della Fondazione Goldoni.

“Ho voluto esserci oggi al Teatro Goldoni per l’ultimo saluto a Lindsay Kemp – ha detto Nogarin davanti ai presenti –  Ho voluto ringraziare l’artista per aver scelto Livorno come casa privilegiata degli ultimi anni di una straordinaria carriera e ho voluto ringraziare l’uomo per la semplicità con cui si è presentato da sempre agli occhi di ciascun livornese pur essendo di fatto un gigante del nostro tempo. Sarà compito di tutti noi riuscire a preservare il rapporto tra Livorno e Lindsay Kemp, con l’esercizio della memoria” ha poi concluso.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*