Italia. Capodanno 2022: 400 cani e gatti morti per bòtti e petardi

Dati ancora provvisori diffusi dall'Associazione Difesa Animali e Ambiente

Share

Pubblicato ore 14:00

Bòtti e petardi inutili e pericolosi: il 31 dicembre mentre molti italiani festeggiavano l’arrivo del 2022 sparando petardi e bòtti per le strade, 400 cani e gatti morivano di paura. È il triste annuncio fatto dall’Associazione Difesa Animali e Ambiente (ADA&A).

Una vera e propria strage a cui si aggiungono centinaia di cani e gatti scappati dalle abitazioni e di cui al momento non si conosce la sorte. Si tratta di dati provvisori che fanno temere per un numero ancora più elevato.

Le regioni con il maggior numero di animali morti sarebbero la Calabria e la Sicilia, seguiti da Lombardia e Campania e, secondo quanto riportato da Adnkronos, il Capodanno 2022 è stato il peggiore per cani e gatti.

L’ADA&A è un’associazione senza finalità di lucro ed è nata con l’obiettivo di proteggere gli animali e di prevenire e reprimere il loro maltrattamento, nonché per la tutela dell’ambiente naturale.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*