Imposta di soggiorno: termine ultimo il 15 gennaio

Gli introiti sono destinati a finanziare interventi in campo turistico

imposta di soggiorno
Share

LIVORNO – Scade lunedì 15 gennaio il termine ultimo, per i gestori delle strutture ricettive del Comune di Livorno, per presentare la dichiarazione dell’imposta di soggiorno riscossa dai loro clienti nel corso del IV trimestre 2017 e per versare il relativo importo nelle casse del Comune di Livorno. L’obbligo dichiarativo vale anche nel caso in cui il gestore abbia avuto movimenti nulli nel corso del trimestre.

L’importo riscosso dal gestore dovrà essere versato mediante bonifico sul conto corrente postale intestato al Comune di Livorno: IBAN IT26C0760113900001005872773 indicando nella causale il trimestre di riferimento ed il nome della struttura.

Entro la data del 30 gennaio i gestori devono invece indicare l’importo complessivo dell’imposta di soggiorno riscossa nel corso dell’anno 2017 e quella riversata nello stesso periodo nelle casse del Comune; questo in virtù del fatto che i gestori sono “agenti contabili” (qualifica confermata dalla recente sentenza della Corte dei Conti, Sezioni Riunite, n. 22 del 22/09/2016) e pertanto devono rendere il conto giudiziale attraverso il modello 21 di cui al D.P.R. 194/1996.

Si ricorda che l’imposta di soggiorno è stata istituita nel Comune di Livorno nel 2012 e varia a seconda della categoria della struttura ricettiva (da €. 0,50 a €. 3,00 a notte per persona fino ad un massimo di 5 giorni). Esistono esenzioni, esempio minori di 14 anni, previste dal Regolamento sull’Imposta di Soggiorno. Il gestore è tenuto, per ogni trimestre solare, a riversare al Comune di Livorno l’imposta che ha riscosso dai clienti e a dichiarare quante persone hanno soggiornato nella sua struttura.

Il gettito dell’imposta di soggiorno è destinato a finanziare esclusivamente interventi in materia di turismo (ai sensi dell’ articolo 4 comma 1 del D.Lgs 14/03/2011 n. 23) quali i servizi di informazione e promozione turistica, le attività dell’Osservatorio Turistico di Destinazione e le iniziative volte a favorire la competitività e la sostenibilità del turismo, nonché al miglioramento e alla qualificazione di Livorno come destinazione turistica.

A cura redazione

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*