Giornata contro l’omobitransfobia. Raspanti: “Il Pride a Livorno rinviato al 2021”

Un anno di tempo per costruire un percorso di sensibilizzazione

flashmob alla terrazza mascagni in occasione della settimana contro l'omobitransfobia
Foto di Tomas Buchan da Pixabay
Share

Pubblicato ore 13:13

Oggi, 17 maggio, ricorre la Giornata internazionale contro l’omobitransfobia. Ecco la riflessione dell’assessore alle Politiche Sociali Andrea Raspanti che comunica il rinvio del Pride, che doveva tenersi a Livorno a giugno, al 2021:

È: “la giornata contro i pregiudizi e le discriminazioni omobitransfobiche – ha detto Raspanti – un tema che purtroppo resta molto attuale e che anzi, negli ultimi anni, ha fatto registrare alcune preoccupanti recrudescenze. Come Amministrazione vogliamo lavorare in questi anni per affermare il diritto di ciascuno di vivere la propria vita in libertà e di essere rispettato nelle sue scelte fondamentali. Il Comitato organizzatore del Pride, scegliendo Livorno per la prossima edizione, ha offerto alla nostra città una grande opportunità di crescita in questo senso, un’occasione per rilanciare la sua vocazione di città libera e civile. L’emergenza in corso ha fatto sì che questa grande festa dei diritti, prevista per il prossimo giugno, sia stata rinviata al 2021. Abbiamo un anno di tempo per costruire un percorso di informazione, formazione e sensibilizzazione che faccia fare un altro passo in avanti a Livorno e ai suoi abitanti. Possiamo contare su un tessuto associativo competente e motivato, che ha sempre continuato a lavorare anche in questi mesi difficili attraverso il Tavolo Rainbow. A loro il ringraziamento dell’Amministrazione in questo giorno di ricordo, riflessione e impegno”.

Il Comitato Organizzatore fa sapere che: “dal 20 al 26 giugno è in programma un calendario di eventi online in attesa del Global Pride”.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*