Giacca, cravatta e tanta voglia di fare: i ragazzi del Ca’Moro lavoreranno al Grand Hotel Palazzo

Occasione importante per ripartire

I ragazzi del Ca'Moro
Share

Pubblicato ore 15:29

  • di Valeria Cappelletti

LIVORNO – I ragazzi del Ca’Moro, l’imbarcazione-ristorante che ad agosto è affondata, entrano in servizio al Grand Hotel Palazzo. Una bella sfida per i 10 ragazzi che lavoreranno al momento sulle colazioni.

Edoardo, Giorgio, Federico, Valentina, Francesco, Mario, Giulia, Marco, David e Paolo non vedono l’ora di partire. L’iniziativa che si chiama “Ca’Moro 2.1” è frutto della collaborazione con la Società Uappala Hotels e ha l’obiettivo di far rivivere i valori del progetto-lavoro del Ca’Moro in una scuola di formazione.

“È un’occasione molto importante in attesa di una possibile riapertura dell’attività, non si sa ancora quando – ha detto Marco Paoletti direttore cooperativa Parco del Mulino – Un’opportunità nuova perché in questo caso si tratta di un hotel a 5 stelle, un ambiente quindi diverso da quello del Ca’Moro ma che non vogliamo perdere”.

In camicia bianca, pantaloni e cravatta nera i dieci ragazzi e ragazze hanno seguito attentamente le spiegazioni per organizzare al meglio il lavoro. Con loro ci sarà Riccardo Grechi caposala e volontario e poi tre psicologhe che li seguiranno nel percorso, le dottoresse Camilla Ceccarelli, Sigrid Baldanzi e Clara Agosti.

“Lavoreremo per adesso sulle colazioni – ha proseguito Paoletti – tre turni settimanali e per ogni turno saranno coinvolti tre ragazzi, poi l’idea è di passare al sevizio pranzi”.

Il buon esito del progetto darà un risultato importante: i ragazzi con disabilità della Cooperativa Parco del Mulino faranno un nuovo importante passo in avanti verso la loro maturazione come lavoratori autonomi. “Imparate bene – ha detto rivolto ahi ragazzi Roberto Piccini, amministratore unico Uappala – avrete la possibilità di vedere come si lavora e come si riesce a dare assistenza agli ospiti in un contesto tutto nuovo”.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*