“Dopo di noi”

Una legge di cui si sentiva la necessità

Share

LIVORNO- Alla presenza dell’Assessore al Sociale Ina Dhimgjini si è svolta ieri mattina presso la sede del Consiglio Notarile di Livorno di Corso Amedeo, la conferenza stampa di presentazione dell’ “Open day per la tutela delle fragilità sociali”, in programma per sabato 27 maggio dalle ore 10 alle  13 all’Auditorium “Pamela Ognissanti”.

Durante l’evento, realizzato con il patrocinio del Comune, che si svolgerà contestualmente in altre 61 città italiane, verrà presentata la 14^ Guida per il Cittadino dedicata a “Dopo di noi, amministratore di sostegno, gli strumenti per sostenere le fragilità sociali”, realizzata dal Consiglio Nazionale del Notariato con 13 Associazioni dei Consumatori (Adiconsum, Adoc, Adusbef, Altroconsumo, Assoutenti, Casa del Consumatore, Cittadinanzattiva, Confconsumatori, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Unione Nazionale Consumatori).

L’Assessore Ina Dhimgjini, durante il suo intervento di ieri ha così commentato: “L’Amministrazione ha dato con piacere il patrocinio a questa iniziativa perché riteniamo che l’informazione sui vari strumenti per il sostegno ai disabili, come l’amministrazione di sostegno o il tutore, sia importantissima. Informare spesso risolve le situazioni critiche. In città abbiamo una rete informativa molto attiva già a partire dagli sportelli del Servizio Sociale, che ben accoglie ogni contributo come quello che presentiamo oggi. “Dopo di noi” è una legge di cui si sentiva la necessità sia dalla parte dei familiari, sia dalla parte delle istituzioni. Però ritengo sia una legge migliorabile, in particolare per quel che riguarda la definizione delle disabilità gravi. Occorrono maggiori tutele per queste persone, i servizi pubblici devono essere messi in grado di lavorare senza lasciare indietro nessuno. Quindi ringrazio il Consiglio Nazionale del Notariato e tutte le Associazioni dei Consumatori per questa lodevole iniziativa. Noi come Amministrazione continueremo ad occuparci di queste tematiche così sensibili come al solito con il massimo impegno e attenzione”.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*