Domeniche in bici: l’idea dell’Amministrazione per una mobilità sostenibile

L'iniziativa: chiudere alcune zone per dedicarle solo a pedoni e biciclette

Share

Pubblicato ore 14:00

LIVORNO – Partono a Livorno le domeniche in bici, un’inziativa voluta dal Comune per incentivare la mobilità sostenibile e per una città più green.

La fine del lockdown ha prodotto a Livorno un evidente cambiamento della sensibilità collettiva per quanto riguarda la mobilità, molti livornesi, infatti, stanno scegliendo in questi giorni di muoversi in bicicletta, sia per svago sia, sempre di più, per recarsi al lavoro. “Sicuramente questo fenomeno è legato anche alla scarsa capienza dei mezzi pubblici, causata dal necessario distanziamento sociale – dice l’assessora alla Mobilità e Ambiente Giovanna Cepparello – ma forse gioca un ruolo anche la voglia di ricercare stili di vita più sani e più sostenibili. Gli incentivi statali per l’acquisto di biciclette o di mezzi di micromobilità, poi, contribuiscono e contribuiranno in modo sostanziale alla diffusione della mobilità dolce”.

Con cadenza mensile, una parte della città sarà riservata a ciclisti e pedoni (escludendo ovviamente dal provvedimento i veicoli delle persone con disabilità e i residenti in entrata e in uscita), per tutto il pomeriggio. La perimetrazione dell’area sarà definita di volta in volta, anche a seconda della stagionalità, e sarà condivisa, attraverso le associazioni di categoria, con i commercianti e con gli esercenti coinvolti. Nell’ambito dell’area riservata potranno essere organizzati eventi e spettacoli, anche con l’intento di rilanciare le attività del centro e/o dei quartieri.

Si partirà dal mese di giugno, presto verranno rese note le date.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*