Decreto Green Pass. Trasporto pubblico: dal 6 dicembre arrivano i controlli

Saranno interessati anche i treni regionali

Foto di PublicDomainArchive da Pixabay
Share

Pubblicato ore 13:00

TOSCANA – Da lunedì 6 dicembre per utilizzare il trasporto pubblico locale in tutta la Toscana (come in tutta Italia) sarà necessario il green pass “semplice”.

Dunque per salire su autobus e pullman (ma anche sui treni regionali) sarà necessario mostrare il risultato negativo di un tampone oppure il Green Pass o il certificato di guarigione da Covid. Come comunicato dal ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, saranno effettuati controlli.

Le Prefetture di tutta la Regione hanno indicato che i controlli sul possesso del green pass saranno effettuati dalle forze dell’ordine a campione su tutta la rete regionale.

Autolinee Toscane, come richiesto dalle Prefetture, per supportare il lavoro delle forze dell’ordine, metterà in campo numerosi nuovi controllori su tutta la Toscana (si parte da lunedì con 80) che, oltre a verificare il possesso del titolo di viaggio, chiederanno il possesso del green pass. L’assenza o il rifiuto a esibirlo non consente l’accesso ai mezzi e comporterà l’eventuale richiesta di intervento delle forze dell’ordine, le quali potranno applicare una sanzione amministrativa che va da 400 a mille euro.

Tutti i bus della Toscana, prima di entrare in servizio, vengono puliti ed igienizzati. In ogni mezzo sono presenti dispenser gel, avvisi, informazioni, grafiche con indicazioni sui corretti comportamenti da seguire. E ricordiamo che è obbligatorio indossare a bordo la mascherina.

Ecco come commenta l’Amministratore Delegato di Autolinee Toscane Jean-Luc Laugaa: “Collaboriamo convintamente con la prefettura, le forze dell’ordine e le altre istituzioni locali perché la nuova normativa sul Green pass sia rispettata anche sul trasporto pubblico locale, i nostri operatori e collaboratori saranno presenti da lunedì per dare il loro contributo ai controlli, in collaborazione con le forze dell’ordine e in coordinamento con la prefettura. Ci auguriamo che questa iniziativa aiuti a rafforzare l’argine contro il Covid, un impegno che deve coinvolgere tutti, istituzioni ed aziende come la nostra, ma anche i cittadini, con comportamenti corretti sui mezzi, a partire dalla mascherina indossata a bordo“.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*