Costituito l’Osservatorio sulle Disabilità, i nomi dei membri

L'obiettivo sarà di cooperare con il Garante

opeatori di strada

LIVORNO – Sandra Biasci, Francesca Bulletti, Cristina Carnemolla, Alessandra Cirri, Stefano Cionini, Alberto Corda, Gianfranco Mannini e Valerio Vergili, sono imembri dell’Ossrvatorio permanente sulla Disabilità che si è costiuito nei giorni scorsi.

L’obiettivo dell’Osservatorio sarà di cooperare con il Garante delle Persone con Disabilità del Comune di Livorno, Maurizio Melis fornendo consulenza e interventi su temi specifici. I membri sono tutti cittadini rappresentativi di una delle categorie del mondo della disabilità che hanno risposto all’appello ad autocandidarsi lanciato nel mese di maggio dal garante Melis.

Oltre gli otto membri, fanno parte dell’Osservatorio, a titolo di diritto, il Garante e l’Assessore al Sociale del Comune di Livorno. Tutti i membri presteranno la loro opera a titolo gratuito e volontario, e non sono previsti rimborsi spese di alcun genere. L’Osservatorio ha sede presso l’ufficio del Garante (Palazzo Comunale, piano primo).

Ecco un breve profilo dei cittadini che fanno parte dell’Osservatorio:
Sandra Biasci, presidente dell’associazione Autismo Livorno;
Architetto Francesca Bulletti, professionista esperta in barriere architettoniche;
Avvocato Cristina Carnemolla, legale già amministratore di sostegno di persone con disabilità;
Professoressa Alessandra Cirri, insegnante in pensione, già coordinatrice degli insegnanti di sostegno del MIUR Livorno;
Stefano Cionini, del sindacato CGIL, esperto in tematiche del lavoro per le persone con disabilità;
Alberto Corda, rappresentante dei non-vedenti e ipovedenti, vicepresidente dell’Unione Italiana Ciechi Livorno;
Gianfranco Mannini, ex consigliere al Comune di Pisa, esperto in legislazione sulle tematiche della disabilità;
Valerio Vergili, psicologo dello sport ed ex consigliere comunale, già atleta disabile, rappresentante dei para/tetraplegici.

Per contattare il Garante: garantedisabili@comune.livorno.it.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*