Costellazione presenta un documento sul sistema dello spettacolo dal vivo

L'associazione che racchiude varie realtà di teatro e danza

Share

Pubblicato ore 14:00

  • di Gianluca Donati

LIVORNO – Costellazione, coordinamento scena livornese, è il nuovo progetto che vede impegnate le tante realtà dello “spettacolo dal vivo”, che lavorando in sinergia, pur conservando ciascuno la propria peculiarità, propongono a tutti i candidati sindaci per le prossime elezioni, affinché le istituzioni siano sensibilizzate a sostenere economicamente e politicamente la nuova piattaforma teatrale labronica.

L’obiettivo, infatti, è un piano che raccolga le proposte dell’Associazione sul sistema dello spettacolo dal vivo cittadino e che l’associazione intende proporre in questa occasione ai cittadini e alle forze politiche che si candidano a governare la città nei prossimi anni, affinché anche questo tema entri a far parte del dibattito politico durante la campagna elettorale.

“Costellazione” è un’associazione culturale che racchiude al suo interno alcune delle realtà cittadine che si occupano professionalmente di teatro e danza, Centro Artistico il Grattacielo, Vertigo, Pilar Ternera/ntc, Compagnia degli Onesti, Orto degli Ananassi, Atelier delle Arti, Teatro Agricolo, Compagnia Dimitri/Canessa, Teatro Trabagai.

A tal proposito uno strumento individuato per armonizzare le diverse funzioni e immaginare questo innovativo modus operandi, è l’attivazione di un tavolo permanente coordinato dall’Amministrazione che riunisca Costellazione, Fondazione Teatro Goldoni, Fondazione Lem, e i soggetti professionisti del settore, al fine di facilitare il dialogo progettuale e immaginare nuovi scenari.

Costellazione, chiede anche di promuovere un patto generazionale finalizzata a superare ogni barriera relazionale tra generazioni, per aiutare bambini e adolescenti a uscire da condizioni di isolamento sociale.

I temi che Costellazione considera determinanti, sono:

Il riconoscimento dei presidi culturali presenti in città e delle compagnie professioniste come sistema necessario per lo sviluppo della cultura e il benessere dei cittadini riconoscendo il valore formativo ed educativo dello spettacolo.

L’aumento delle risorse destinate al settore affinché quelle stesse risorse siano in grado di rispondere a interventi e strategie di medio e lungo periodo. In particolare attraverso la disposizione di bandi o assegnazioni che considerano il valore della qualità e quantità di giornate lavorative, giornate di apertura e numero di spettatori, promosse dai soggetti che promuovono le iniziative sul territorio di Livorno.

La definizione di funzioni chiare che stabiliscono responsabilità precise e vocazioni artistiche da parte dei soggetti presenti sul territorio (che si dedicano professionalmente allo spettacolo dal vivo).

Un piano che garantisca e sostenga la pluralità delle espressioni artistiche, le occasioni culturali, formative e di interazione fra artisti e cittadini.

Azioni volte al ricambio generazionale, immaginando interventi mirati al consolidamento delle giovani realtà in un’ottica di scambio e collaborazione intergenerazionale.

Un nuovo patto tra teatro e scuola, che veda tutti coloro che si occupano della crescita culturale delle nuove generazioni, coinvolti in una strategia comune finalizzata a superare il rischio di un impoverimento relazionale e di un isolamento dei bambini e degli adolescenti di oggi.

Aumento di investimento

Costellazioni auspica un aumento complessivo delle risorse, che consentirebbe di attuare delle azioni concrete, volte ad avviare:

Un reale supporto alle realtà indipendenti e private che perseguono finalità condivise con l’amministrazione e di interesse generale, che negli anni sono state capaci di definire nuove forme e nuovi modelli di produzione, di sostenibilità, nonché di offerta culturale sul territorio.

Un processo di aumento dei finanziamenti e armonizzazione delle funzioni con individuazione delle responsabilità e fabbisogni di tutti i soggetti che compongono il sistema dello spettacolo dal vivo in città valorizzando le identità di ciascun soggetto anche all’interno della agenda culturale cittadina.

Interventi e sostegni attraverso bandi e assegnazioni che tengano conto di indicatori qualitativi e quantitativi.

Un sostegno adeguato volto al rinnovamento dei linguaggi della scena.

Un investimento sui giovani e sulla crescita plurale della domanda di Spettacolo dal vivo.

Da diversi anni le Compagnie di produzione, i Presidi Culturali e i titolari di Residenze e Festival, rappresentano una delle novità più significative del sistema della cultura e dello spettacolo dal vivo della città di Livorno. Costellazione lavora perché questo sistema sia rafforzato, tutelato e incoraggiato dall’Amministrazione Pubblica. Pertanto propone le seguenti richieste:

Destinazione di un capitolo di spesa a sostegno di coloro che hanno già intrapreso percorsi di progettazione riconosciuti e sostenuti da enti pubblici e per coloro che lo vogliono intraprendere.

Ottimizzare i percorsi dei soggetti di Residenze e Festival anche come soggetti interlocutori per la promozione e organizzazione della vita culturale della città di Livorno, in ottica di risorsa e opportunità per l’intero comparto dello spettacolo dal vivo favorendo il dialogo con gli altri soggetti presenti sul territorio.

Costellazione chiede anche l’attivazione di un tavolo permanente coordinato dall’Amministrazione che riunisca le realtà rappresentative del sistema dello spettacolo dal vivo, con l’obiettivo di facilitare le funzioni dei singoli, armonizzando la visione complessiva di tutto il sistema dello spettacolo dal vivo.

Costellazione punta sulla professionalità dei soggetti:

Riconoscimento della formazione come strumento privilegiato di relazione con le nuove generazioni, che rimetta al centro il rapporto fra teatro, performance dal vivo e scuola, intesi come soggetti paritari in dialogo, operanti congiuntamente e in modo complementare per la formazione di nuovi cittadini.

Attraverso la sigla di un patto tra scuole, CRED, Teatri e Imprese Culturali presenti in città, cerca l’individuazione di parametri condividi atti a identificare le professionalità di quanti occupandosi di formazione teatrale nelle scuole, individuano un referente per i progetti teatrali per ogni istituto.

Stanziamento di risorse adeguate alla formazione dei pubblici, intesa non come azione collaterale all’attività di spettacolo dal vivo, bensì suo fondamento, volta all’intercettazione ex novo del pubblico e garantire opportunità di accessibilità ad ampie fette di cittadini altrimenti escluse attraverso azioni mirate e continuative.

Stanziamento di risorse adeguate alla formazione e proposta di corsi di aggiornamento per il corpo docente e gli operatori del settore artistico tecnico ed organizzativo.

Costellazione, infine, ritiene determinante investire per sostenere gli emergenti giovani talenti, offrendo loro opportunità e spazi di crescita. Le azioni chiave sono:

Interventi di sostegno e bandi a favore di artisti emergenti, con una progettualità di lungo periodo.

Progetti di rete che mirino alla crescita delle realtà emergenti che, in un’ottica di scambio di visioni ed esperienze, porti ad una reale collaborazione con il sistema e i suoi soggetti più strutturati.

Promozione di una cultura di collaborazione intergenerazionale; sostenere una cultura di collaborazione intergenerazionale in cui gli artisti emergenti possono dialogare con artisti professionalmente più preparati e, questi ultimi, essere ispirati e stimolati dalle nuove voci.

© Vietata la riproduzione