Coronavirus. Problema stalli blu, Salvetti: “Andremo a risolvere anche questo”

Evitate attività fisiche, passeggiate con il cane non di 10 km

stalli blu incontro con tirrenica
Share

Pubblicato ore 11:19

LIVORNO – “Martedì con un atto dell’Amministrazione e con un accordo con Tirrenica, che gestisce gli stalli blu, andremo a risolvere anche questa cosa, cercando di dare un po’ di respiro e permettendo a quei residenti che al momento non possono, di parcheggiare anche negli stalli blu“, così il sindaco Salvetti questa mattina, 15 marzo, in un video postato sulla sua Pagina Facebook.

La situazione legata al Coronavirus: “Ha creato mille problemi inaspettati che cerchiamo di affrontare – prosegue nel video – come i parchi e i cimiteri che abbiamo chiuso, c’era la segnalazione di attività h24 che creavano assembramenti, quindi siamo intervenuti soprattutto nella zona di via Garibaldi e piazza della Repubblica, ogni volta che si pone un problema andiamo a risolverlo, ora c’è quello dei parcheggi per una parte dei residenti del centro città che in passato con la rotazione dei posti trovavano dove parcheggiare, ora essendo tutti a casa, per loro diventa complicato” a qui la decisione sopracitata.

Il sindaco ha poi anche ribadito di trascorre questa domenica in casa assolutamente. “Devo dire che Livorno ha risposto bene, su 160 mila abitanti almeno l’80 – 90 per cento ha compreso cosa c’è da fare, certo c’è quel 10-15 per cento che ancora si propone con dei comportamenti che non sono sicuramente accetabili, ma contiamo che con il passare delle ore tutti si rendano conto di quello che c’è da fare. Anche perché il decreto permette alcune situazioni come quella di fare la spesa, portare in giro il cane o di fare tatività fisica che indubbiamente creano un po’ di confusione. Allora anche queste azioni cerchiamo di limitarle al massimo e di farle con concetti be chiari, chi porta fuori il cane non deve fare una passeggiata di 10km per la città, deve fare uscire il cane che deve fare i bisogni e rientrare, così chi deve fare la spesa, non serve prendere il pane metterlo in una bustina e girare per la città dicendo poi sono andato a fare la spesa, serve uscire prendere i generi alimentari e rientrare, così anche per l’attività fisica sia come corsa che passeggiata deve essere evitata in questi giorni. Ci sono forze di polizia pronte a sanzionare i comporamenti non adeguati. Chiedo di passare questa domenica in casa e sopportare, so che non è facile. Guadagnamoci una primavera e un’estate fuori, magari sacificandosi per uno o due weekend in questo momento, questa è la speranza di tutti e l’auspicio generale”.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*