Coronavirus. Le previsioni di azzeramento dei contagi. Calano i positivi

Il picco la prossima settimana, da metà maggio nessun nuovo caso

Il grafico con il calo dei positivi registrati ieri 30 marzo
Share

Pubblicato ore 07:00

Buone notizie nella giornata di ieri, lunedì 30 marzo, i nuovi casi positivi registrati in Italia sono infatti calati in maniera notevole passando da 3815 di domenica 29 a 1648 di ieri 30 aprile.

L’Einaudi Institute for Economics and Finance, l’Istituto fondato dalla Banca d’Italia nel 2008, ha effettuato uno studio che calcola per regione quando dovrebbe finire la pandemia da Coronavirus. Secondo gli studi, il picco sarebbe la prossima settimana e metà maggio rappresenterebbe il momento in cui in Italia non ci sarebbero nuovi casi da Covid-19.

L’Istituto stabilisce proprio i giorni in cui avrebbe fine la pademia, la prima regione sarebbe il Trentino Alto Adige il 6 aprile, l’ultima purtroppo risulterebbe la Toscana il 5 maggio. Di seguito la tabella:

Trentino Alto Adige 6 aprile;
Umbira, Basilicata e Liguria 7 aprile;
Valle d’Aosta 8 aprile;
Puglia 9 aprile;
Friuli Venezia Giulia 10 aprile;
Abruzzo 11 aprile;
Veneto e Sicilia 14 aprile;
Piemonte 15 aprile;
Lazio 16 aprile;
Calabria 17 aprile;
Campania 20 aprile;
Lombardia 22 aprile;
Emilia Romagna 28 aprile;
Toscana 5 maggio.

Nell’elenco mancano al momento le date di Marche, Molise e Sardegna.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*