Coronavirus, altri sei giorni per la distribuzione delle mascherine in Toscana

Solo per quei Comuni in cui la consegna non è stata ultimata

macherine iniziata la distribuzione ai quartieri nord di livorno
Share

Pubblicato ore 14:00

Scatterà da domenica 19 aprile l’obbligo di indossare la mascherina in quei Comuni in cui la distribuzione non è ancora stata ultimata. Il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi ha firmato una nuova ordinanza che stabilisce la proroga di sei giorni solo per quei Comuni che ancora non hanno terminato la distribuzione delle mascherine messe a disposizione dalla Regione, dato che i sette giorni indicati dalla precedente ordinanza sono scaduti il giorno di pasquetta. Dunque in questi casi i cittadini non rischiano multe se trovati privi dei dispositivi di protezione.

Niente cambia invece laddove la consegna è già stata terminata e comunicata sul sito del Comune. In questo caso infatti l’obbligo di indossare le mascherine già vale: sui mezzi pubblici, sui taxi e mezzi a noleggio con conducente, nei negozi e a fare la spesa, negli uffici e luoghi chiusi ma anche negli spazi all’aperto frequentati da più persone e dove è obbligatorio il mantenimento della distanza sociale di sicurezza, un metro e ottanta centimetri in Toscana e non solo un metro.

Chi non indossa le mascherine rischia una multa, a partire da 400 euro, secondo quanto previsto dal decreto del governo. Sono esentati solo i bambini fino a sei anni e chi, per problemi di salute che vanno però certificati da un medico, non le tolleri.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*