Caritas 151.300 euro raccolti con donazioni dei cittadini

Anche la Banca di Castagneto Carducci ha donato 10.000 euro

caritas
Da sinistra: Scuri, Suor Raffaella, Pullerà

LIVORNO – Ben 151.300 euro delle donazioni raccolte con l’iniziativa “AiutiamoLI”, promossa dai fratelli Chiellini, Lamberto Giannini e dalla stessa BCC di Castagneto Carducci, sono stati consegnati alla Caritas. La consegna è avvenuta alla presenza di Suor Raffaella in rappresentanza della Caritas, del responsabile marketing della Banca Angelo Scuri e del responsabile commerciale dell’area di Livorno Roberto Pullerà.

Oltre 900 i versamenti, in gran parte provenienti da cittadini e da aziende del territorio, ma anche da associazioni e iniziative locali che hanno dimostrato sensibilità e solidarietà verso i cittadini colpiti dall’alluvione e non sono mancati versamenti da associazioni fuori provincia, in particolar modo dal mondo dello sport, soprattutto del calcio compresi i giocatori del Napoli che hanno raccolto l’appello di Chiellini. “Siamo riconoscenti ai fratelli Chiellini per questa iniziativa – ha detto suor Raffaella Spiezio, presidente della Fondazione Caritas Livorno – prima di tutto per la fiducia che ci hanno dimostrato decidendo di affidare a noi la gestione delle risorse messe a disposizione dalla generosità di tante persone”.

“Siamo stati chiamati da Lamberto Giannini alle 18:00 della domenica stessa della tragedia – afferma Pullerà – che ci ha comunicato che Giorgio e Claudio Chiellini desideravano attivarsi per il bene delle persone sfortunate colpite dal tragico evento e chiedevano alla Banca di dare un supporto tecnico all’operazione. Ci siamo attivati subito”.

E, prosegue Angelo Scuri: “Abbiamo spostato una parte delle risorse destinate ad attività promozionali indirizzando 10.000 euro a titolo di donazione sempre alla Caritas che garantisce una corretta distribuzione dei contributi bilanciando l’importo in base alla dimensione del danno subito e le capacità economiche del danneggiato”.

A cura della redazione

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*