Concorso fotografico nazionale per ricordare Giacomo Bazzi

Tutti possono partecipare inviando fino a due opere entro l'8 luglio

giacomo bazzi

LIVORNO – Un premio nazionale di fotografia dedicato a Giacomo Bazzi, attivista politico di Rifondazione Comunista. “Il modo migliore per commemorare la sua scomparsa avvenuta nel gennaio di quest’anno – dicono da Rifondazione – è quello di organizzare un premio che porti il suo nome e che abbia come soggetto i temi politici e sociali che erano al centro della sua attività fotografica e non solo: il mondo del lavoro, dei diritti e della lotta per un mondo migliore. La premiazione della prima edizione del Premio Nazionale “Giacomo Bazzi” si svolgerà nel contesto della festa estiva livornese di Rifondazione Comunista, il 27 luglio 2018″.

Il tema

Bazzi, si legge nel regolamento del concorso, “nella sua vita e con la sua macchina fotografica ha testimoniato le proteste, le lotte, le manifestazioni in favore dei diritti dei lavoratori ma anche dei momenti ludici, della fraternità, della solidarietà tra le persone e della speranza in un mondo migliore”. A tutti i partecipanti sarà dunque richiesto di rappresentare uno dei temi sopra elencati.

La premiazione

Si svolgerà il 27 luglio presso il circolo ARCI ASTRA (piazza Luigi Orlando 39). Due saranno i premiati uno selezionato dalla giuria tecnica e uno da quella popolare e riceveranno ciascuno un premio di 250 euro. In caso di ex aequo verrà premiata la foto della giuria tecnica che avrà ottenuto il maggior punteggio dopo la prima. A insindacabile giudizio della giuria tecnica potranno essere individuate anche opere degne di menzione speciale premiati con una targa. A tutti i partecipanti sarà consegnato un ricordo della manifestazione.

Invio delle opere

Per aderire all’iniziativa, il candidato dovrà inviare non più di due fotografie in stampa su carta fotografica del formato 24×30 cm. presso la sede di PRC circolo Colline Via di Salviano, 53 57124 a Livorno in busta chiusa allegando la scheda di iscrizione (disponibile qui) con i propri dati anagrafici, la propria residenza, il numero di telefono-cellulare, e-mail, con breve descrizione delle proprie foto. L’invio può avvenire tramite mail al seguente indirizzo: premionazionalegiacomobazzi@gmail.com in formato jpeg (lato lungo minimo cm. 30 risoluzione 72 dpi), uno a massima risoluzione in formato TIFF (lato lungo minimo cm. 30, risoluzione 300dpi). Per le spese di segreteria il partecipante dovrà inviare insieme alle proprie opere la somma di 5 euro o la ricevuta del bonifico effettuato a PRC al seguente IBAN: IT30G0103013900000004147510. L’iscrizione e l’invio delle opere devono avvenire entro l’8 luglio fino alle ore 24. Per l’invio cartaceo farà fede il timbro postale e per quello elettronico farà fede la data di invio. Saranno prese in considerazione solo le foto, arrivate sia in cartaceo che in formato elettronico. Per leggere il regolamento cliccare qui.

Tutte le opere dovranno essere originali e completamente inedite fino alla premiazione e saranno soggette a una selezione da parte di una giuria tecnica composta da 5 a 7 membri individuati dal PRC. Le fotografie resteranno anonime ai membri della giuria: a tal fine saranno tenuti nascosti i dati dei partecipanti che le hanno realizzate.

Le votazioni

Dal 9 luglio  alla mezzanotte del 20 luglio le opere saranno pubblicate sulla pagina Facebook del Premio qui e gli interessati potranno votare con un like le preferite. L’opera che otterrà il punteggio più alto (dato dalla sommatoria dei voti ricevuti da ciascun giudice) a insindacabile giudizio della giuria tecnica, così come l’opera che otterrà il maggior numero di like sulla pagina facebook da parte della giuria popolare risulteranno vincitrici e i loro autori si aggiudicheranno i rispettivi riconoscimenti così come precedentemente descritti.

A cura della redazione

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*