Concluse al Teatro Goldoni le celebrazioni dei cento anni del PCI

Ieri presente anche il Ministro Andrea Orlando

Il ministro Andrea Orlando. Foto: Glauco Fallani
Share

Pubblicato ore 12:00

LIVORNO – Conclusa la tre giorni dal titolo “Il PCI e la cultura” dedicata ai cento anni dalla nascita del Partito Comunista Italiano e che ha visto avvicendarsi la proiezione di numerosi film e documentari d’epoca proiettati al Cinema 4 Mori e al Teatro Goldoni. La fase conclusiva di ieri, ha visto anche la presenza, la mattina al Teatro Goldoni, del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Andrea Orlando.

Il dibattito ha visto anche la presentazione il libro fotografico “In movimento e in posa. Album dei comunisti italiani”, edito da Marsilio Editori e dalla Fondazione Gramsci di Roma a cura di Marco Delogu e Francesco Giasi, quest’ultimo presente insieme al sindaco Luca Salvetti, all’assessore alla cultura Simone Lenzi e a Catia Sonetti curatrice del volume dell’Istoreco di Livorno “PCI in Toscana dalla liberazione allo scioglimento. Racconto per immagini”, anche questo presentato nel corso della mattinata.

Sonetti, Lenzi, Orlando, Salvetti, Giasi

“Questo evento – ha detto il sindaco dal palco del Goldoni rivolto al pubblico presente – è la fase clou di un percorso lungo che definiamo a ostacoli e questi ostacoli li ha posti tutti la pandemia, abbiamo pensato di celebrare il centenario del PCI così come abbiamo fatto con le storie e i personaggi di Livorno come il centenario di Amedeo Modigliani e della Cavalleria Rusticana. Abbiamo voluto celebrarli nel migliore dei modi perché dovevamo ritrovare una nostra identità che negli anni passati è stata messa da parte e lo dico senza polemiche. Un programma che ci ha consentito di fare un’analisi storico-politica del 1921 in città, ma questo momento è quello più atteso perché unisce il PCI e la cultura, siamo felici che i due aspetti, la cultura e il lavoro, siano sottolineati alla presenza del Ministro. Nella cultura abbiamo investito molto ed è stato il motore della città, il lavoro è motivo di tante preoccupazioni: l’ENI, la Leonardo che ha qui uno stabilimento importantissimo, il settore dell’Automotive e poi la MT i cui lavoratori erano qua fuori, ma anche al Palumbo”.

Luca Salvetti

Presente anche l’assessore regionale all’Istruzione, Formazione Professionale, Università e Ricerca, Impiego, Relazioni Internazionali e Politiche di Genere Alessandra Nardini.

Il Ministro Andrea Orlando si è molto soffermato sul libro fotografico “In movimento e in posa. Album dei comunisti italiani” partendo dal volume per poi delineare le peculiarità e le caratteristiche del partito.

Le immagini sono di Glauco Fallani

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*