Capodanno: i luoghi sensibili in cui non si potrà esplodere petardi

I trasgressori rischiano una sanzione amministrativa dai 25 ai 500 euro

Share

Pubblicato ore 07:00

LIVORNO – Ultimo giorno dell’anno e mai come questo 31 dicembre è forte la voglia di guardare al 2021 e di lasciarsi alle spalle il 2020. In molti decideranno di esplodere petardi per salutare il nuovo anno ma è bene ricordare che nella notte tra il 31 dicembre e il 1 gennaio vige il divieto in luoghi sensibili della città, lo ricorda il Comune di Livorno.

Il divieto è previsto dal regolamento di Polizia Urbana che, se al comma 2 dell’articolo 4 indica il divieto generale di gettare oggetti accesi o esplodere petardi in luoghi pubblici o aperti al pubblico o destinati ad uso pubblico, per la notte di San Silvestro e Capodanno precisa che tale divieto permane nei luoghi sensibili della città, ossia:

a) in prossimità di ospedali;
b) case di cura o di riposo;
c) luoghi di culto e cimiteri;
d) aree di sgambatura cani, canili e cliniche veterinarie;
e) nelle aree in cui vi sia concentrazione organizzata di persone.

Per le violazioni alle disposizioni del regolamento, rispetto alle quali non sia prevista una sanzione specifica in norme statali o regionali, si applica la sanzione amministrativa pecuniaria da euro 25 a euro 500.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*