Barriere architettoniche, l’Amministrazione apre un confronto

Baldari: “C’è tantissimo da fare, ma molto è stato anche fatto".

barriere architettoniche

LIVORNO – Dalla mancanza di discese a mare, alla presenza di scalini e rialzi all’ingresso dei negozi, al malfunzionamento di alcuni ascensori nelle strutture pubbliche, queste sono soltanto alcune delle cose che l’amministrazione comunale cercherà di rendere a misura di tutti.

C’è tantissimo da fare, ma molto è stato anche fatto, a partire dai lavori all’interno degli stabilimenti balneari – sottolinea Baldari, che ha incontrato i cittadini nell’atrio del Comune insieme all’assessore al Sociale, Leonardo Apolloni – Negli scorsi anni abbiamo svolto un lavoro preciso e puntuale di confronto con i rappresentanti delle associazioni dei disabili, mentre negli ultimi mesi questo confronto si è un po’ spento. È il momento di riprenderlo e farlo attraverso un tavolo permanente che affronti le numerose questioni, che sono complesse e riguardano ambiti diversi. Dalla mobilità, ai lavori pubblici, al commercio”.

“Mi auguro che i rappresentanti di tutte le associazioni di disabili – aggiunge Apolloni – accettino di far parte di questo tavolo insieme al Garante dei diritti delle persone con disabilità. Sarebbe importante coordinare gli interventi, così come fatto fino a pochi mesi fa, in modo da riprendere una pianificazione puntuale e fare di Livorno una città accessibile. Anche perché, parliamoci chiaro, queste persone non chiedono nulla più di un loro diritto. Certo è che si tratta di interventi importanti che non si faranno in 24 ore. Ma l’importante è ricominciare ad andare nella direzione giusta”.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*