Avis Livorno bilancio 2020: cittadini generosi, impennata delle donazioni

Il presidente Bagnoli: "Dati incredibili"

Matteo Bagnoli con un gruppo di donatori e lo staff di Avis 2019
Share

Pubblicato 17:00

LIVORNO – Avis Comunale Livorno chiude il bilancio delle donazioni 2020 con un risultato sorprendente, sono infatti +231 le donazioni complessive di questo anno rispetto al 2019. Si tratta di un bel salto in avanti, considerando che l’anno scorso si era chiuso con un calo di 200 donazioni rispetto al 2018. Sono soprattutto le donazioni di plasma (con un +229 rispetto al 2019) a trainare la risalita in un 2020 che totalizza oltre 8200 donazioni totali.

“Contro ogni aspettativa – dichiara Matteo Bagnoli, presidente di Avis Comunale Livorno – assistiamo a dei dati incredibili. Torniamo a registrare un segno positivo a fine anno e il fatto che accada proprio in questo difficile 2020 è un bel segnale”. Un segnale che vuol dire generosità e altruismo dimostrato dai livornesi e che fa onore alla nostra città.

Il primo appuntamento del nuovo anno sarà l’assemblea elettiva prevista al momento per marzo 2021. Ogni 4 anni si rinnovano le cariche in tutte le delegazioni Avis, quindi anche Livorno si prepara a eleggere il nuovo Consiglio territoriale. “Siamo in attesa di indicazioni da Avis Toscana – prosegue Bagnoli – per sapere se le elezioni sono confermate per il mese di marzo o saranno rimandate. Ad ogni modo chi è interessato a partecipare è invitato a farsi avanti. Apriremo a breve le candidature e saremo felici di accogliere nuove persone desiderose di impegnarsi in Avis Comunale Livorno. In occasione dell’assemblea elettiva, svolgeremo anche la premiazione dei donatori benemeriti. Personalmente – conclude Bagnoli – sono felice che il mandato si chiuda con un segno positivo, peraltro in un 2020 che registra i dieci anni dalla mia prima donazione. Ringrazio lo staff e il consiglio. In 65 anni abbiamo costruito un rapporto solido con la città; la nostra missione è e continuerà a essere il rapporto costante con il donatore”.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*