Accademia Navale: in 80 giurano fedeltà alla Repubblica

Ammiraglio Credendino: "La Marina Militare conta su di voi"

Il momento del giuramento. Foto: Marina Militare
Share

Pubblicato ore 07:00

LIVORNO – In 80 hanno giurato fedeltà alla Repubblica: sono gli uomini e le donne del 22° corso Allievi Ufficiali in Ferma Prefissata (AUFP) dell’Accademia Navale di Livorno. Il giuramento è avvenuto alla presenza del capo di Stato Maggiore della Marina, ammiraglio di squadra Enrico Credendino, delle autorità civili, militari e religiose della città di Livorno, e dei familiari ed amici.

Gli allievi sono giunti, orgogliosi ed emozionati, quasi al termine di questo breve ma intenso percorso formativo, che li vedrà impegnati fino al 28 marzo. Al termine del corso gli allievi vestiranno i gradi da ufficiale e saranno assegnati alle rispettive destinazioni, dove presteranno servizio per trenta mesi.

Prima di pronunciare la formula del giuramento il comandante dell’Accademia Navale, l’ammiraglio di divisione Flavio Biaggi, ha voluto esaltare i valori di senso del dovere, lealtà e fedeltà alle istituzioni repubblicane ai quali ogni militare ed ufficiale in particolare deve ispirarsi ed esserne custode.

L’ammiraglio Credendino, nel corso del suo intervento rivolgendosi agli allievi schierati, li ha esortati: “A fare sempre riferimento alle parole che sovrastano il piazzale – Patria e Onore – e a operare con abnegazione, dedizione e onestà intellettuale e materiale, nell’esclusivo e superiore interesse del Paese, consapevoli del sacrificio e anche dell’audacia che verranno richiesti per raggiungere i vostri obiettivi” proseguendo poi “sono certo che saprete attingere appieno alle intense esperienze maturate in Accademia e dall’esempio offerto dal quadro permanente dell’istituto e dal corpo docente” concludendo “dovrete sostenere fin da subito il vostro grado di responsabilità ma vi assicuro che ciò vi riserverà altissime soddisfazioni e gratificazioni. La Marina Militare conta su di voi”.

Con il giuramento gli 80 allievi ufficiali sono entrati così a far parte ufficialmente della grande famiglia della Marina Militare.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*