Allerta meteo: cosa fare. Cittadini avvertiti per telefono

Allestiti in varie zone della città centri di distribuzione dei sacchi di sabbia

meteo

LIVORNO – In merito al bollettino di allerta meteo arancione diramato dalla Regione Toscana per Livorno che si protrarrà a partire dalle ore 24 di questa sera, venerdì 15 settembre, fino alle ore 13 di domani, sabato 16 settembre, il Comune di Livorno sta telefonando nelle abitazioni per avvertire i cittadini; inoltre fa sapere che si stanno adottando misure speciali per mettere in sicurezza la città. Il settore Protezione Civile del Comune di Livorno si è quindi già attivato anche per far fronte a questo ulteriore all’allarme:
– controlli insieme a forze dell’ordine e volontari delle zone della città che presentano maggiori criticità dal punto di vista idrogeologico-idraulico con rischio allagamenti e straripamenti. Al sottopasso di via Firenze è stata predisposta l’idrovora;
– la Protezione Civile metterà a disposizione dei cittadini già in queste ore sacchi di sabbia da posizionare in corrispondenza delle porte di abitazioni o locali commerciali posti lungo la strada, in modo da evitare eventuali allagamenti.
I centri di distribuzione e smistamento dei sacchi saranno allestiti in vari punti nelle aree di maggiore criticità :
COLLINAIA – Via Garzelli (presso UCL VVF), VIA DI SALVIANO – presso rotatoria fine via di levante, VIA DI POPOGNA – presso parcheggio campo da rugby, ARDENZA – Rotonda di Ardenza, VIA MONDOLFI – parcheggio Parco del Mulino, ZONA STADIO – presso parcheggio campo scuola atletica, MONTENERO – Piazza delle Carrozze (presso UCL VVF), QUERCIANELLA – sede Proloco Via del Littorale.

È raccomandato di:
evitare di mettersi in circolazione per le strade se non strettamente necessario, mettere in sicurezza gli animali ed evitare di soggiornare ai piani terra;
– i cittadini delle zone a rischio che vogliono mettere in sicurezza il proprio mezzo, potranno portarlo nell’area di parcheggio di Porta a Terra, dove sarà predisposta un’area specifica in prossimità del centro operativo di coordinamento della Protezione Civile;
– in queste ore è terminata l’operazione di pulitura e liberazione di fiumi e fossi del territorio dalla presenza di eventuali detriti. In vista dell’allerta meteo saranno comunque presidiati i punti critici dei rii esondati, da parte di pattuglie della Polizia Municipale. In particolare sull’Ugione (sulla variante Aurelia interessata dal crollo dell’argine e sulla via Aiaccia); sul Rio Maggiore (sulla vecchia Aurelia in prossimità del cimitero e in via di Salviano) e sul Rio Ardenza (in via Mondolfi e a Popogna).
Squadre di volontari, inoltre, pattuglieranno i rii anche in altri punti, ai fini di un continuo monitoraggio.
– una ordinanza contingibile e urgente del sindaco ha disposto la chiusura di tutte le scuole della città di ogni ordine e grado per la giornata di sabato 16 settembre.

In caso di pioggia e forte vento:

-Evitare di parcheggiare l’auto sotto gli alberi;
-Porre particolare attenzione nel transitare anche a piedi sotto pinete o alberature, e in generale fare comunque attenzione nel transitare a piedi o con mezzi lungo i viali alberati;
-Tenere chiuse le finestre e non lasciare sui terrazzi manufatti che non siano ben fissati;
-Prestare particolare attenzione alla segnaletica stradale e a ogni altra informazione emanata dalle autorità;
-Evitare l’utilizzo di veicoli a due ruote e limitare gli spostamenti in strada;
-In caso di necessità spostarsi ai piani elevati degli edifici;
-Adottare ogni cautela per evitare esposizione a rischi legati a condizioni meteo, stato dei manufatti, alberi, strade e corsi d’acqua:
A partire da stasera e per tutta la durata dell’allerta meteo sarà rafforzato numericamente il personale in servizio nella Centrale Operativa 118 Livorno-Pisa. Questo permetterà di velocizzare ulteriormente la gestione delle eventuali richieste di soccorso e quindi i tempi di intervento. Intanto, il Governo ha dichiarato oggi lo “Stato di emergenza nazionale” per il territorio della provincia di Livorno, misura che prevede interventi straordinari e stanziamenti ad hoc per i tre comuni interessati dal nubifragio (Livorno, Collesalvetti e Rosignano).

A cura della redazione

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*