Nogarin: “Chiesto lo stato di calamità. Livorno devastata”

Sono caduti 250 mm di pioggia

bomba acqua nogarin
Foto: Valeria Cappelletti
Share

LIVORNO – “Abbiamo chiesto lo stato di calamità.  Livorno è stata devastata dal maltempo come mai prima d’ora. In due ore stanotte sono caduti 250 mm di pioggia. Una bomba d’acqua più intensa di quanto lasciava presagire l’allerta meteo”. Sono le parole che il sindaco Filippo Nogarin ha scritto sul suo profilo Twitter.

Un forte nubifragio che ha comportato l’esondazione di fiumi e rii travolgendo la città e provocando morti e dispersi. È stato elevato al massimo il livello di criticità anche perché lo stato di emergenza non è superato. Il sindaco  raccomanda alla popolazione di non recarsi nelle zone della città maggiormente interessate dai fenomeni per consentire il più agevole e possibile svolgimento degli interventi di soccorso: zona di Montenero, Collinaia, Quercianella e Stagno.

È stata attivata la sala operativa provinciale dove è intervenuta anche la Protezione Civile della Regione Toscana e dove si è costituito un Centro Coordinamento Soccorsi della Prefettura in seduta permanente alla presenza del Sindaco. Attualmente la stazione di Livorno è inagibile.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*