Spettacolo sul tema dell’inclusione per gli alunni delle Lambruschini

Presentata la favola di Peter Pan tra balli e coreografie

lambruschini
Foto: Luciano Ceccarini

LIVORNO – Un pomeriggio dedicato all’accoglienza e all’accettazione dell’altro, è stato questo l’obiettivo dell’iniziativa che si è svolta ieri pomeriggio al Palacosmelli (via Allende) e che ha coinvolto ben 125 ragazzi delle scuole Lambruschini.

Uno spettacolo conclusivo, per salutare l’anno scolastico con balli e coreografie prendendo spunto dalla favola di Peter Pan e dell’Isola che non c’è. Protagoniste le classi 2C, 3C, 4A, 4B e 5A guidate dalle professoresse: Elena Mancini, Susanna Attanasio, Simonetta Lami, Ilaria Camporeggi, Antonella Moastrogiulio, Ughetta Puppo, Claudia Piancastelli, Giovanna La Franca, Patrizia Marotto, Patrizia Ercole, Paola Martino e Luca Gentini, guidati dal referente del progetto Patrizia Ercole.

“Obiettivo di questo spettacolo – ha detto Paola Martino, docente della 5A – è quello di dare un messaggio ai bambini e alle famiglie di inclusione e di accettazione dell’altro. Abbiamo scelto la favola di Peter Pan perché, come classe singola, l’avevamo presentata già lo scorso anno con un grande successo, ma naturalmente coinvolgere più classi è stato diffiicle e ha richiesto molto lavoro e impegno. Avremmo preferito realizzare lo spettacolo in teatro ma i costi erano troppo elevati, l’unico che ci ha chiesto un contributo ragionevole è stato il Palacosmelli”.

I bambini hanno realizzato i costumi e le scenografie, oltre a imparare i balli e i canti (su alcune musiche di Edoardo Bennato), sotto la direzione del coreografo Franco Cecchini.

© Vietata la riproduzione

2 Comments

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*