Lutto nel cinema italiano. È morto il regista Vittorio Taviani

Insieme al fratello Paolo hanno firmato pellicole memorabili

Vittorio Taviani
Vittorio Taviani

ROMA – È morto il regista Vittorio Taviani, fratello di Paolo, aveva 88 anni ed era malato da tempo. Insieme, i due fratelli, hanno firmato opere importanti del cinema italiano come “San Michele aveva un gallo” del 1972, “Padre Padrone” (Palma d’oro a Cannes nel 1977); “La Notte di San Lorenzo” del 1982 che vinse il gran premio speciale della giuria al Festival di Cannes; “Cesare deve morire” (2012) in cui i detenuti all’interno del carcere romano di Rebibbia recitano la tragedia di Shakespeare e che fa vincere ai due fratelli l’Orso d’oro al Festival di Berlino, il David di Donatello per il miglior film e per il miglior regista nel 2012.

Lo notizia è stata annunciata all’ANSA da una delle figlie, Giovanna. Per volontà della famiglia non ci saranno camera ardente né funerali, il corpo del regista verrà cremato in forma strettamente privata.

A cura della redazione

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*